Gli esperimenti di fisica delle astroparticelle studiano la radiazione e le particelle del cosmo con esperimenti che trovano naturale ambientazione in laboratori di superficie, sotterranei, sottomarini, d’alta quota o nello spazio. Ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso, il più grande laboratorio sotterraneo al mondo, sono oggi attivi rivelatori d’avanguardia per lo studio della materia oscura, dei neutrini e di fenomeni rari che possono essere rivelati solo nelle condizioni di ‘’silenzio cosmico’’ garantite dalla protezione della roccia. L’ambiente protetto dalla penetrazione dei raggi cosmici è inoltre favorevole a ricerche di carattere astrofisico, come lo studio dei neutrini solari e dei neutrini da supernova. La fisica astroparticellare ha poi trovato nuovi sbocchi in ambienti diversi: lo spazio, dove i rivelatori satellitari hanno accesso diretto ai raggi cosmici primari che sulla superficie terrestre sarebbero attenuati dall’atmosfera; i laboratori d’alta quota, per l’astronomia di raggi gamma di alta energia; i laboratori sottomarini per l’astronomia con neutrini di alta energia, che prima di essere rivelati dai rivelatori sul fondo del mare attraversano imperturbati l’intero globo terrestre. Infine, i fisici italiani svolgono un ruolo d’avanguardia nella rivelazione delle onde gravitazionali, sia con l’uso di antenne a barra risonante, sia con lo sviluppo dei grandi rivelatori interferometrici.

Commissione Scientifica Nazionale 2

Esperimenti della CSN 2

RIVELATI PER LA PRIMA VOLTA NEUTRINI E FOTONI DALLA STESSA SORGENTE COSMICA

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO INFN-ASI-INAF. Per la prima volta, gli scienziati sono riusciti a individuare la possibile sorgente di un neutrino cosmico grazie all’associazione con una sorgente di raggi gamma, cioè fotoni di alta e […]

OSSERVATO UNO DEI NODI COSMICI PIÙ DENSI DELL’UNIVERSO

UNIBO-INAF-INFN. Un gruppo internazionale di ricerca, di cui fanno parte scienziati dell’Università di Bologna, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), è riuscito a localizzare uno dei nodi cosmici […]

Aspiranti astrofisici sul campo: alternanza SL all’INFN di Lecce

Aspiranti astrofisici sul campo: 20 studenti salentini nel progetto “AugerPrime”

LECCE – Non solo fast food e fotocopie: il programma dell’alternanza scuola-lavoro può offrire opportunità formative di grande spessore. È questo il caso del prestigioso progetto internazionale […]

IL BERKELEY PRIZE 2019 A ELENA APRILE

lena Aprile, responsabile internazionale del più sensibile esperimento condotto fino ad oggi per la ricerca diretta di materia oscura, XENON1T ai Laboratori INFN del Gran Sasso, è stata insignita del premio Lancelot M. Berkeley 2019 per il […]

EUCLID AVANTI TUTTA

È stato consegnato oggi allo stabilimento di ThalesAlenia Space a Torino il modello avionico (AVM) dello strumento NISP (Near Infrared SpectroPhotometer) l’“occhio” nell’infrarosso che, insieme a quello nel visibile VIS, permetterà alla missione spaziale […]

BUON COMPLEANNO FERMI!

Comunicato congiunto INFN-ASI-INAF.

Compleanno numero 10 per Fermi Gamma-ray Space Telescope, il satellite della NASA che opera nel campo dell’astrofisica delle alte energie dedito alla rilevazione di raggi gamma. Fermi è una missione NASA che […]

MATERIA OSCURA: I NUOVI RISULTATI DI XENON1T

L’esperimento XENON1T, per la ricerca diretta di materia oscura ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso (LNGS) dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), ha presentato oggi, 28 maggio, i suoi nuovi risultati. “I dati osservati […]

LE MIGLIORI TESI DI DOTTORATO DEL 2017 PREMIATE DALL’INFN

L’INFN ha assegnato i premi annuali per le migliori tesi di dottorato nelle cinque aree di ricerca dell’Istituto, ovvero in fisica subnucleare, astroparticellare, nucleare, teorica e tecnologie, e su attività di ricerca e sviluppo […]

UN CAVALLO DI TROIA PER STUDIARE L’EVOLUZIONE STELLARE

Misurata per la prima volta, in modo indiretto, la reazione di fusione tra due nuclei di carbonio 12 alle energie di interesse astrofisico: si tratta del processo che governa la combustione del carbonio nel […]

MARTE: È PARTITA LA MISSIONE INSIGHT, A BORDO C’È ANCHE L’ITALIANO LARRI

Il 5 maggio, alle 04:05 ora della California (13:05 in Italia) dalla base americana di Vandenberg, è stato lanciato con successo il lander marziano InSight.
Nonostante le condizioni meteo non ottimali, che al momento del […]

Imaging of stellar surface (5-9.03.18)

From 5th to 9th March 2018 will be held in  Garching (Germany) the ESO workshop Imaging of Stellar Surfaces.

There have been tremendous recent advances in observational techniques enabling resolution of the surfaces of stars other […]

GEMMA Physics Workshop (4-7.06.2018) 

Il GEMMA (Gravitational-waves, ElectroMagnetic and dark MAtter) Physics Workshop si terra’ presso la sala del Rettorato di Lecce, dal 4 al 7 Giugno 2018.

Lo scopo del workshop GEMMA è quello di discutere della Fisica delle onde gravitazionali, di […]

DAMPE pubblica su Nature

Studiare i raggi cosmici per capire la materia oscura: 
DAMPE pubblica i primi risultati sulla rivista NATURE
Nel team di scienziati che ha studiato i dati raccolti dal rivelatore in orbita anche studiosi dell’Università del Salento […]

INTERNATIONAL COSMIC DAY 2017 (30.11.17)

Il 30 novembre 2017 alle ore 9.00 nell’aula “Enrico Fermi” dell’edificio IBIL nel complesso Ecotekne (via per Monteroni, Lecce), si svolgerà l’evento di divulgazione scientifica internazionale dedicato allo studio della radiazione cosmica “International Cosmic Day 2017” […]