Nell’ambito delle iniziative legate alla Notte dei Ricercatori, venerdì 28 settembre, alle ore 18:00, presso il Teatro Paisiello, Gabriella Greison porterà in scena il suo ultimo monologo dal titolo “Einstein & me”. L’evento organizzato dalla sezione INFN di Lecce si inserisce nel progetto ERN-Apulia di cui Unisalento è capofila. Chi fosse interessato a partecipare può scrivere a: andrea.ventura@le.infn.it

“La vita d’una persona consiste in un insieme d’avvenimenti di cui l’ultimo potrebbe anche cambiare il senso di tutto l’insieme” Italo Calvino

Mileva ha 21 anni ed è seduta tra i banchi della prestigiosissima aula di fisica del Politecnico di Zurigo, è la quinta donna in assoluto a frequentare una Facoltà scientifica e di questo ne è fiera. E’ il 1896 e il mondo sta cambiando. La fisica Mileva è desiderosa di far parte di questo stravolgimento in atto in ogni settore, con la sua mentalità scientifica vuole dimostrare a se stessa che una donna può realizzare i propri sogni. Sta vivendo la sua estate più bella.

Il carattere di Mileva è tutt’altro che banale: ha l’abitudine di contare gli angoli retti che trova lungo il suo cammino, le piacciono i treni, gli elenchi, e tutto ciò che può essere numerato. Tra i compagni di corso ce n’è uno che è completamente estasiato da lei. Dopo lunghi mesi di corteggiamento, in cui condividono tutti gli aspetti più belli della vita universitaria, comprese le nozioni di fisica che approfondiscono insieme, e le esperienze nei laboratori, Mileva cede al Albert e si lascia trasportare dall’amore.

Ma arriverà l’autunno nella vita di Mileva, a cui farà seguito anche l’inverno, con i due figli da mantenere e l’esplosione di Einstein come scienziato, strada che a lei sarà preclusa. La sua nuova primavera le verrà data proprio da Gabriella Greison, appassionata di Einstein e della fisica, che presenta la prima biografia dello scienziato dal punto di vista di Mileva Maric, dal punto di vista di una donna che potrebbe essere una di noi.

Gabriella Greison è fisica, scrittrice, e protagonista sul palco delle sue rappresentazioni teatrali da diversi anni, si è fatta conoscere da tutti con il suo “Monologo Quantistico” che ha girato tutta Italia, superando quota 150 repliche e per la maggior parte sold out. Il monologo “Einstein & me” nasce grazie alle ricerche fatte dall’autrice tra Zurigo e Berna per la scrittura del romanzo “Einstein e io”, appena pubblicato da Salani.